Spirit il nuovo lavoro discografico del clarinettista e compositore siciliano Giovanni Mattaliano, prodotto dall'etichetta jazzliveimprovisation e realizzato con la partecipazione di alcuni sensibili musicisti, con i quali collabora da diversi anni alla ricerca di dimensioni creative. Un richiamo all'anima e alle sue poliedriche emozioni sonore.

Undici brani strumentali che sfiorano vari mondi, dal pop al jazz, dal concertismo neoclassico a quello etnico, dal tango alla liricitÓ gridata. Ricerche d'arte, ricordando il suono dei numerosi viaggi vissuti in variegati paesi, dai balcani al nord Africa, dalla Cina al nord Europa.

Spirit, Il giorno della vita, Bannata, 25 aprile, Zeta World, Volo one, Rif Lif e Gea, sono i nuovi brani composti da Mattaliano per intercettare i suoni e le arti degli uomini, oggi pi¨ che mai in movimento sul pianeta, riverberi di paesaggi preziosamente immaginari, di un'umanitÓ che vive tra gli incroci di culture ben assimilate pronte a mettersi in discussione, tra le preghiere di un'arte futura in ripristino.

Completano il disco un brano in duo con il pianista/compositore Enzo Puccio (Tired) e infine due brani della tradizione bulgara e sefardita.

Fotografia di Giuliana Torre. - www.giovannimattaliano.com

Gli interpreti del CD Spirit:
Giovanni Mattaliano, clarinetto clarinetto basso e composizioni; Enzo Puccio, pianoforte e sinth; Davide Mazzamuto, violino; Giovanni Punzi, clarinetto; Antonino Anzelmo, clarinetto basso; Gianluigi Cristiano, chitarra classica; Gabriele Giambertone, chitarra acustica; Daniele Schimmenti, hang drum e percussioni; Massimo Patti, contrabbasso; Giuseppe Urso, batteria;